Chi siamo
Pagina iniziale

Chi Siamo

Chi Siamo
L’Istituto musicale “Roberto Goitre” è il sogno di una musicista, che afferma: “La musica è come la vita, si può fare in un solo modo: insieme”.

Fondato dal M° Santina De Vita nel 2011, talmente entusiasta della musica e delle sue potenzialità, tanto da voler condividere questa straordinaria eredità culturale con tutto il Cilento ed il Sud Italia. La Scuola ha sviluppato metodi didattici differenziati per rispondere alle esigenze della sua multiforme utenza e da sempre valorizza la musica d’insieme.

L’Istituto si avvale di diverse metodologie didattiche per rispondere alle esigenze della sua multiforme utenza e da sempre valorizza la musica d’insieme. Dai 4 anni si può far parte del coro “White Voices”, proseguire poi con Il coro “Ensemble Vallese Junior” per approdare a 17/18 anni, al coro “Ensemble Vallese” di circa 15 elementi che tocca vari generi ed è volto alla cura della vocalità con master annuali tenuti da docenti di fama internazionale.

Laboratori di avvio alla pratica vocale e strumentale, corsi base di vocalità, archi, pianoforte, musica antica, musicologia, cori giovanili e di adulti, musica da camera, classi amatoriali, didattica della musica, dipartimento musica classica, dipartimento pop/rock, dipartimento Jazz e dipartimento musica popolare. Laboratori estivi ed autunnali, Musica in fasce. I corsi di base sono prevalentemente pomeridiani, per non entrare in conflitto con gli orari delle scuole dell’obbligo.

Oltre ai corsi di laboratorio, di base e propedeutici e di I e II livello sperimentali aperti a tutti, la Scuola, offre corsi annuali di perfezionamento con docenti di fama internazionale.

Dal prossimo anno accademico 2023/2024 è previsto in collaborazione con University of Northwest New Jersy, U.S.A. ed EIT Repubblica di San Marino il corso di Laurea in “Musica ed arti dello Spettacolo” che si pone l’obiettivo di fornire un’alta formazione per quanto riguarda le discipline della musica e dello spettacolo offrendo una valida alternativa ai Conservatori.

Dal 2020 con il motto “la musica abbatte i muri”, l’istituto è orgoglioso di aver dato il via ad un nuovo settore di intervento educativo, pensato per favorire la partecipazione degli alunni con disabilità motorie e intellettive ai corsi sperimentali di I livello.

È stato messo a punto un percorso denominato Educazione Inclusiva, che sfrutta le potenzialità del linguaggio musicale, permettendo di raggiungere importanti conquiste, come consolidare l’immagine di sé, ampliare ed elaborare il proprio vissuto emotivo, scoprire modalità relazionali più complesse e variegate. Far parte dei percorsi sperimentali di I livello, rappresenta perciò un’occasione d’inclusione educativa che supera in efficacia l’intervento di sostegno individuale, grazie alla capacità della musica di agire in profondità ad ogni livello, sia emozionale che cognitivo. Agli studenti sono affiancati dei tutor musicoterapisti che supportano le particolari caratteristiche personali e favoriscono lo sviluppo del percorso formativo musicale.

Infine ci si avvia alla professionalità in quanto ente di Formazione, autorizzato dalla Regione Campania n. 02687/09/16 dal 18 maggio 2018 ed è sede di esame per le certificazioni Trinity College London of Music n.67737 dal 29 gennaio 2020 attraverso l’erogazione di corsi specifici.
La capacità della Scuola di affrontare i temi della cultura musicale e della formazione a trecentosessanta gradi ne fanno un’istituzione unica nel nostro Paese. È ente assegnatario di fondi per la realizzazione della “Goitre Radio Web” Nell’agosto 2020 attraverso Agenzia Nazionale per i Giovani (ANG). È in attesa di accreditamento MIUR in qualità di ente di formazione. Dal 2011 ad oggi sono state attivate numerose sedi nell’entroterra del Cilento, del Vallo di Diano, Sicilia, Lazio e Sardegna per avvicinare quanti più bambini è possibile allo studio e al linguaggio della musica e per fare del nostro Istituto un centro di eccellenze e talenti futuri.

La musica circonda le nostre vite, la vita quotidiana, ogni evento sociale ma a volte anche i nostri momenti intimi o di solitudine.
Quando ascoltiamo musica il nostro ascolto non è mai passivo e in qualche modo il nostro corpo e la nostra mente reagiscono, rispondono. Questo si nota in maniera evidente in tutti i bambini anche piccolissimi che si muovono sulla musica e cantano con grande piacere.

 

Con questa consapevolezza nell’Istituto Goitre portiamo avanti corsi e attività volte a sensibilizzare sull’importanza del linguaggio musicale, dai primissimi mesi di vita fino all’adolescenza, e utilizziamo modalità didattiche inclusive aperte a tutti i bambini e ragazzi, e mai selettive che consentono a ciascuno di raggiungere livelli molto alti di competenza. Crediamo fermamente che l’incontro con la musica possa avvenire sin dai primi mesi di vita, un’età in cui il nostro cervello è estremamente ricettivo e in cui la musica può aiutare tantissimo la crescita sana e armoniosa di ogni bambino e favorire un dialogo intimo ed esclusivo con i propri genitori e le proprie figure di riferimento. Nutrire il bisogno primario naturale di fare musica durante la crescita del bambino e contemporaneamente offrire una chiave di accesso consapevole a questo linguaggio universale è il nostro modo di educare alla musica.

Il nostro approccio in linea con i pensieri didattici più all’avanguardia, parte dalla pratica, dal fare musica e farla collettivamente, insieme agli altri. Lo facciamo nei Laboratori in cui con bambini e ragazzi, a partire dai 3 anni e divisi in fasce di età, usiamo la voce e il corpo prima di tutto, ma anche lo strumentario didattico xilofoni e metallofoni e altri piccoli strumenti a percussione o strumenti d’arte. Il gioco è la modalità che prediligiamo per attivare l’apprendimento, sia dei più piccoli, sia dei ragazzi più grandi, attività sfidanti e stimolanti che invogliano bambini e ragazzi a vivere e comprendere le basi del linguaggio musicale e da lì partiamo per conoscere la scrittura e la lettura musicale e comprendere i processi con cui la nostra mente elabora il linguaggio musicale, senza perdere curiosità e desiderio di imparare.

Come raggiungerci:

In treno:

La stazione ferroviaria “Vallo della Lucania- Castelnuovo” è ben collegata con alle principali stazioni campane (Salerno e Napoli) e italiane (Milano, Venezia, Bologna, Roma, Bari, Reggio Calabria, Messina.etc).

Dalla stazione potrai scegliere come mezzo di trasporto l’autobus in direzione Vallo della Lucania (tempo di percorrenza 10 minuti) o noleggiare un veicolo di compagnie locali che ti porteranno alla tua destinazione.

 

 

In auto:

Da Nord:

Percorrendo l’autostrada Salerno/Reggio Calabria, uscire allo svincolo di Battipaglia e proseguire per la SS 18 in direzione Agropoli/Vallo della Lucania.

Da Sud:

Percorrendo l’autostrada Salerno/Reggio Calabria, uscire allo svincolo Buonabitacolo/Padula e prendere la SS 18 per Sanza. Proseguendo il tragitto in direzione Vallo della Lucania.

 

 

In aereo:

 

Atterrando all’aeroporto di Capodichino (NA), potrai scegliere come mezzo di trasporto:

  • Il treno: dirigendoti presso la Stazione Centrale e proseguendo in direzione Vallo della Lucania/Castelnuovo.
  • Altri mezzi: presso l’aeroporto di Capodichino (NA) potrai noleggiare un veicolo di compagnie internazionali o locali che ti porteranno alla tua destinazione.